Il Natale vuole il torrone, lo sappiamo! Ma volete mettere la soddisfazione di preparare il torrone a casa vostra?

Il profumo di zucchero e miele che si spande nelle stanze e i bimbi che non vedono l’ora che si freddi, per poterlo assaggiare e altrimenti si appicca alle dita!

Insomma, il torrone è sempre una buona idea! E non pensate che sia necessario disporre di un piano di marmo (come pensava mia figlia!), tutto è sostituibile 😀

In queste feste, ci dedicheremo al torrone in molte sue varianti e non vediamo l’ora di farvele scoprire!

cubbaita-siciliana-torrone-sesamo

Difficoltà: Medio-alta  Tempo di preparazione: 20 min.  Tempo di cottura: 10 minuti

Ingredienti:

  • 200 gr. di miele;

  • 50 gr. di zucchero;

  • 250 gr. di semi di sesamo

  • un limone;

  • carta forno;

  • un mattarello

Procedimento:

In un pentolino, sciogliete il miele con lo zucchero mescolando e portate a bollore.

Non appena bolle, versate i semi di sesamo e fate imbrunire. Ci vorranno circa 5 minuti.

Nel frattempo, preparare una teglia piatta da forno, ungetela o bagnatela sul fondo in modo che la carta forno con cui la rivestirete si attacchi più facilmente.

Rivestitela di carta forno e ungete anche la carta: potrete usare uno staccante spray o dell’olio di semi di girasole (che è più delicato): in questo modo, non avrete per forza bisogno di un piano di marmo su cui stendere il torrone.

Preparatevi un limone, biologico possibilmente, con cui potrete aiutarvi a stendere il torrone: nient’altro, oltre le mani e il limone, vi saprà aiutare meglio nell’impresa!

Quando il torrone sarà brunito, prendete la pentolino e riversatelo sulla carta forno. Mentre è ancora caldo, livellatene i bordi e lo spessore. Potete aiutarvi con il limone bagnato che rilascerà al torrone anche un bel sentore agrumato. In alternativa, potete farlo con le mani: ricordate sempre di bagnarle. Livellate e bagnate le mani, livellate e bagnate le mani, finché il torrone non avrà ottenuto la forma che preferite.

Io, solitamente, ne faccio un rettangolo che poi ritaglio con le formine natalizie, come in questo caso, oppure a rombi (come nella prossima ricetta che vedrete!).

Se usate le formine, munitevi di mattarello, vi aiuterà!

Quando il torrone è ancora caldo, infilate la formina e passateci sopra il mattarello: in questo modo il taglio sarà più profondo e vi verrà più facile staccare il torrone dalla formina: eventualmente, aiutatevi con la punta di un coltellino.

Lasciate freddare completamente il torrone, poggiato su carta forno oleata.

E’ freddo? Benissimo! Ora, mangiatelo!

Ps. si conserva in una scatola di latta, per almeno 2/3 mesi!

A.

cubbaita-siciliana-torrone-sesamo