E’ ottobre, è autunno (anche se in Sicilia c’è un caldo estivo e si va ancora a mare!) e sui banchi del mercato fanno capolino funghi e carciofi: tra i nostri ingredienti preferiti!

Oggi cuciniamo un piatto davvero bello, oltre che gustosissimo: lo Sformato di riso, con piselli, prosciutto e besciamelle! Perfetto per il vostro pranzo di festa della domenica: che ne dite di cucinarlo insieme?

Sformato-di-riso

Difficoltà: Media    Tempo di preparazione: 30 min. ca.      Tempo di cottura:  20 min. + 20 min. + 10 min. + 15 min.

Ingredienti per una tortiera da 26 cm:

  • 500/600 gr. riso carnaroli;

  • 300 gr di piselli freschi (o anche congelati, ma pisellini primavera che sono più piccoli e teneri);

  • 1 cipolla grossa, o due piccole, rossa tagliata a velo;

  • 200/250 ml di brodo vegetale fatto in casa (bastano, una carota, un gambo di sedano e una cipolla: lasciate bollire e il gioco è fatto! Se ne fate di più, potete anche congelarlo in bicchieri bi-porzione!)

  • Per gli ingredienti e il procedimento per la Besciamelle guardate questo link;

  • 3 etti di prosciutto cotto in un’unica fetta alta;

  • 1 scamorza;

  • 1 abbondante noce di burro;

  • sale e pepe q.b.;

  • 100 gr di parmigiano;

  • 4 Carciofi puliti e tagliati a spicchi;

Procedimento:

Iniziamo a preparare i piselli. In una padella, mettete la cipolla tagliata a velo con l’acqua a coprire. Appena la cipolla sarà cotta, fate soffriggere con 2 cucchiai d’olio evo e fate imbiondire.

Aggiungete i carciofi tagliati, salate e pepate e lasciate cuocere, innaffiando con qualche mestolo di brodo, coprendo con un coperchio per i primi 10 minuti. Scoprite a metà cottura e fate evaporare il sughetto.

Nel frattempo, tagliate a cubetti il prosciutto cotto e mettetelo da parte. Fatelo lo stesso con la scamorza.

Sciacquate il riso e cuocetelo in acqua salata e preparate la besciamelle (a questo link, il procedimento).

Scolate il riso almeno 10 minuti prima rispetto al tempo indicato in busta: che rimanga abbastanza al dente perché poi finirà di cuocere in forno. Scolatelo e mettetelo in pentola con un’abbondante noce di burro, pepate e grattugiate un pochino di noce moscata e due pugni di parmigiano.

Mescolate per bene e procedete ad assemblare lo sformato.

Usate una teglia a cerniera con il buco in mezzo: è essenziale per la presentazione. Nel buco, infatti, andranno i piselli e i carciofi rimasti.

Imburrate la teglia e mettete uno strato di riso, alto circa 4 dita, sistemate i cubetti di prosciutto per fare un altro strato, poi con la scamorza fate un altro strato e, infine, i piselli e i carciofi, ricordandovi di tenere da parte un pò di condimento, che andrà nel buco. Se vi resta ancora scamorza, aggiungetela pure sopra i piselli e i carciofi: renderà tutto ancora più gustoso! Coprite con altro riso.

Infornate a forno caldo, a 180° per 15/20 minuti circa, coperto con carta argentata. Per capire se è pronto, usate il solito stecchino: se la scamorza fila, lo sformato è pronto da servire!

Arriva ora il momento della besciamelle! Capovolgete lo sformato in un piatto da portata, cospargetelo di besciamelle e, nel buco al centro, versate la restante parte di piselli e carciofi.

Servite caldo con la besciamelle rimanente in una salsiera, cosicché chi vorrà potrà aggiungerla nella propria porzione!

Buon appetito,

A.